As Albert Einstein said – “If the bee disappeared from the surface of the Earth, man would have no more than four years to live.”

Intervista con Emily Lambert di Seedbal  www.seedball.co.uk  Una tecnica di semina che permette di creare rapidamente un “tappeto” fiorito anche nei luoghi più’ impensati come i bordi delle strade o spazi degradati delle nostre citta’

Utilizzero’ anche questa tecnica nel mio progetto di semina di piante selvatiche tintoree. http://www.lagallinadalleuovacolorate.it/progetto-wild-tinctorium-flowers/

La gallina dalle uova colorate Intervista Emily Lambert:

LA GALLINA DALLE UOVA COLORATE: Ciao Emily, puoi raccontare come hai iniziato il progetto Seedball?

EMILY LAMBERT: Siamo arrivati al concetto di Seed balls studiando Masanobu Fukuoka ed il suo utilizzo di questa tecnica nel realizzare delle culture con meno sforzo. Abbiamo iniziato la ricerca on line ed abbiamo iniziato a creare. Sono un concetto molto semplice da fare. Mescoliamo i semi con l’argilla in polvere e compost (ovviamente privo di torba) unendo dell’acqua e formando delle piccole sfere. Abbiamo deciso di aggiungere anche un po’ di peperoncino in polvere in quanto ha la capacita’ di dissuadere formiche e lumache e quindi di proteggere le sfere create. I semi in questo modo sono già’ piantati, non serve scavare il terreno, tutto quello che serve e’ spargere loro su un terreno e la Natura fara’ il resto. L’argilla offre la protezione ai semi fino a che inizieranno a germogliare aiutando quindi la nascita delle piantine. Abbiamo voluto concentrarsi nel creare dei seed balls di fiori selvatici in quanto vogliamo contribuire a colmare i giardini inglesi con fiori di campo perché’ ormai ci sono cosi’ pochi prati nativi…

LA GALLINA DALLE UOVA COLORATE: Sono entrata per la prima volta in contatto con questa tecnica per caso, trovando in un negozio vicino la stazione di Exeter una scatoletta contenente dei seedball di semi di papavero. Ed essendo i papaveri dei fiori tintori selvatici ho pensato che sarà’ una buona idea utilizzare questa tecnica nel mio progetto di fiori tintori che sto iniziando qui in Inghilterra.

EMILY LAMBERT: Penso che progetti come il tuo siano molto importanti. Negli ultimi 100 anni i nostri habitat naturali sono stati trasformati in citta’ e paesaggi agricoli e la terra che un tempo era terra comune non e’ più’ accessibile alla gente comune. Ed e’ attraverso progetti come il tuo che le persone vengono sensibilizzate circa la nostra separazione dalla Natura e verso l’importanza di riconnessione. Trasformare appezzamenti di terra in prati fioriti offre una preziosa occasione per questo e ci ricorda che la fauna selvatica e’ fondamentale per il benessere del nostro ambiente. Molte delle specie autoctone delle nostre api e farfalle sono in declino così’ come ogni fiore selvatico piantato puo’ aiutare questi importanti impollinatori. Come Albert Einstein ha detto: ” If the bee disappeared from the surface of the Earth, man would have no more than four years to live”.

 

La gallina dalle uova colorate e le piante tintoree nel sud ovest dell’Inghilterra

Sono venuta a vivere in un paesino che a me sembra magico. Si trova nel Devon, un posto che dicono sia il luogo delle fate e dei folletti dei boschi. E’ un luogo che mi assomiglia per l’amore per la Natura che si respira, per l’ideale di creare un futuro privo di petrolio, per il rispetto degli esseri viventi. Trovo che ci sia molta attenzione per lo spirito che si riflette nell’arte e nella vita. Sto iniziando un progetto che è un po’ il mio sogno, ricaverò i colori per le mie illustrazioni partendo dai semi dei fiori selvatici, li coltiverò, estrarrò i pigmenti come si faceva molti anni fa.

(altro…)

La gallina dalle uova colorate incontra Solwa al Parco Scientifico e tecnologico di Venezia

Un po’ di tempo fa sono stata a trovare l’azienda Solwa all’interno del Parco Scientifico e Tecnologico di Venezia.

Solwa produce delle serre solari in grado di trasformare l’acqua inquinata in acqua potabile e lo fa imitando il ciclo dell’acqua quale avviene in Natura.

La loro idea è stata inserita dalle Nazioni Unite nel programma IDEASS come una delle innovazioni per lo sviluppo dell’Umanità  www.solwa.it/it

(altro…)

La gallina dalle uova colorate e l’Associazione Vegetariana Italiana

L’e-book Quando le stelle luccicano scritto ed illustrato da Deisa Centazzo è stato approvato dall’Associazione Vegetariana Italiana.

Di cosa si occupa questa associazione?

L’Associazione Vegetariana Italiana è nata a Perugia 60 anni fa, fondata dal filosofo e pacifista Aldo Capitini.

(altro…)

Fiaba per Nature detectives Woodland Trust

C’era una volta molto tempo fa una coccinella che era rimasta chiusa in un castello. Riusciva a vedere il verde solo da una piccola finestrella. Le mancavano le foglie, i fiori… un bel giorno un bambino vede questa coccinella, era un bambino che riusciva a parlare con gli animali. Così la coccinella gli confida il suo desiderio di ritornare nella Natura dove era nata. Il bambino porta con se la coccinella in un prato fiorito così oltre ad ever liberato l’insettino riesce a vedere nuovi fiori e nuovi colori.

La coccinella insegna al bambino ad osservare ed a rispettare l’immenso mondo magico che abbiamo vicino a noi.

(altro…)

Quando le stelle luccicano e-book

Una fiaba nella fiaba

Oggi voglio raccontarvi la storia della storia.
La storia di come è nato il mio primo e-book.

Era una sera tempestosa e per caso mi sono trovata fianco a fianco con un
editore che stava cercando un autore-illustratore per dei nuovi libri.

(altro…)

17 marzo 2013…

Ieri sono stata a visitare la fiera Fa’ la cosa giusta a Milano.
E’ una fiera nata 10 anni fa da un progetto della casa editrice Terre di mezzo e dedicata agli stili di vita sostenibili.
Oltre alla nuova sezione Mobilità sostenibile dove ho potuto vedere nuovi mezzi di trasporto elettrici e progetti di car sharing mi ha colpita uno stand in cui c’erano dei giochi, trucchi per rendere la vita più “leggera”.
Ad esempio l’ovetto rosso che vedete nella foto, più grande rispetto agli altri e che questa mattina ho qui sopra il mio tavolo assieme a degli ovetti e gallinelle di cioccolato, non è l’ovetto del Brutto anatroccolo.
Si tratta infatti di un Ovetto canterino ossia se mosso crea un suono!
Sono dei giochi pensati per portare felicità, dei kit di “sopravvivenza urbana”.
Come anche la pistola sparafiori che era esposta nello stand.

(altro…)

Transition Town dall’Inghilterra all’Italia

Sono venuta a conoscenza per la prima volta della Transition Town grazie alla giornalista inglese Lucy Siegle ed ho pensato che a maggio andrò a Totnes, la prima città Transition.

Nel frattempo sto imparando cos’è una Transition Town così domenica sono stata a San Lazzaro di Savena, Bologna.

Quello che colpisce appena scesi dal treno è la tranquillità, il colore ed una struttura di ricarica per le biciclette elettriche alimentata da energia solare!

Sono stata ad una festa del dono e del baratto.

Una caratteristica che le transition Town cercano di implementare è l’aiuto tra le persone creando una comunità più resiliente.

(altro…)